libro_piazze e spazi collettivi_2018

Piazze e spazi collettivi – Nuovi luoghi per la città contemporanea

Di Carlo Berizzi

Il Poligrafo

Giugno 2018

Gli spazi aperti rappresentano il luogo ideale dove catalizzare le aspirazioni, le istanze, le visioni che la contemporaneità ripone nel futuro delle città. Se nel ventesimo secolo le strade e le piazze hanno assunto il significato di un’unica grande infrastruttura di mobilità per il transito e la sosta dei veicoli, consentendo alla città di espandersi e accorciando i tempi di spostamento al suo interno, il terzo millennio ha avviato una fase di riappropriazione del suolo per elevare la qualità dell’abitare assegnando al vuoto nuovi valori e significati collettivi. Il volume intende riflettere sul tema attraverso la lettura di alcuni casi studio internazionali alla ricerca di nuove figure dello spazio aperto capaci di coniugare qualità urbana, nuove forme di mobilità, ecologia e socialità

 

“Borghi rinati” e “Piazze e spazi collettivi” sono due volumi realizzati da AIM Associazione Interessi Metropolitani e promossi da Sigest.

 

Sigest, da sempre attenta ai temi delle nuove forme dell’abitare e della trasformazione della città e del territorio, ha deciso di indagare due temi di grande attualità nella trasformazione urbana e del territorio (evoluzione dello spazio pubblico e spopolamento dei borghi). Il punto di partenza della attività di ricerca di Sigest è che in un mondo sempre più immateriale, l’incontro fisico tra le persone rappresenti un’esperienza essenziale per lo scambio, il confronto e la crescita delle persone. In questo contesto, gli spazi hanno un ruolo centrale per migliorare la qualità delle nostre vite.

Gallery

Video

Consulta altri libri della biblioteca