450x450_cover

Borghi rinati – Paesaggi abbandonati ed interventi di rigenerazione

Di Carlo Berizzi e Lucia Rocchelli

Il Poligrafo

Giugno 2019

“Borghi rinati. Paesaggi abbandonati ed interventi di rigenerazione” affronta lo spopolamento dei centri minori, una dinamica comune nell’odierna società urbanizzata in Italia e nel mondo. La difficoltosa tutela del patrimonio diffuso dei luoghi in stato di abbandono è in questo volume osservata come spinta rigeneratrice: i vuoti lasciati dai movimenti demografici sono qui visti come altrettante possibilità di rinascita dei borghi italiani ed esteri attraverso sei diverse strategie, l’ospitalità, la produzione, la cultura, la riconnotazione, la conservazione e la cooperazione. Attraverso una diversificata selezione di casi studio, il libro identifica le azioni di difesa dall’abbandono energicamente messe in pratica in alcuni piccoli centri e al contempo studia gli interventi che hanno innestato nuova vita nei borghi già spenti.

 

 “Borghi rinati” e “Piazze e spazi collettivi” sono due volumi realizzati da AIM Associazione Interessi Metropolitani e promossi da Sigest.

 

Sigest, da sempre attenta ai temi delle nuove forme dell’abitare e della trasformazione della città e del territorio, ha deciso di indagare due temi di grande attualità nella trasformazione urbana e del territorio (evoluzione dello spazio pubblico e spopolamento dei borghi). Il punto di partenza della attività di ricerca di Sigest è che in un mondo sempre più immateriale, l’incontro fisico tra le persone rappresenti un’esperienza essenziale per lo scambio, il confronto e la crescita delle persone. In questo contesto, gli spazi hanno un ruolo centrale per migliorare la qualità delle nostre vite.raverso una diversificata selezione di casi studio, il libro identifica le azioni di difesa dall’abbandono energicamente messe in pratica in alcuni piccoli centri e al contempo studia gli interventi che hanno innestato nuova vita nei borghi già spenti.

 

 

 

Gallery

Video

Consulta altri libri della biblioteca